INNOVAZIONE TECNOLOGICA IN CASA PIOVAN

15/04/2016
Polimerica

Wide header per press review

Il costruttore di attrezzature ausiliarie ha organizzato nei giorni scorsi la sesta edizione del Seminario dell’Innovazione Tecnologica. Ecco di cosa si è parlato.

Per tre giorni, dal 12 al 14 aprile 2016, Piovan ha ospitato presso la sede di S.Maria di Sala il 6° Seminario dell’Innovazione Tecnologica (SIT), momento per condividere e approfondire con partner e clienti - centottanta in tutto - aspetti legati alla trasformazione di materie plastiche. L’edizione di quest’anno era dedicata a “Qualità del prodotto finito: efficienza, operativa, riduzione dei costi. Soluzioni per ottimizzare i processi ed essere sempre più competitivi”. Ogni giornata si componeva di due momenti: la mattinata dedicata alle presentazioni tecniche, il pomeriggio alle dimostrazioni dal vivo con l’ausilio di due presse ad iniezione messe a disposizione da Netstal e KraussMaffei, attorniate dalle periferiche Piovan di ultima generazione, tra cui un esemplare della nuova gamma di granulatori.

EFFICIENZA NELLO STAMPAGGIO. Dopo l’introduzione al mondo Piovan svolta dal direttore commerciale dell’azienda, Stefano Manni, la parola è passata ad Andrea Bottelli di KraussMaffei Italia, che ha illustrato il nuovo assetto del gruppo, recentemente acquisito dal colosso cinese ChemChina; dai fondi di investimento, quindi, KraussMaffei è tornata sotto il controllo di un gruppo industriale, che potrà garantire stabilità finanziaria e risorse per nuovi investimenti, anche e soprattutto sui mercati asiatici. KraussMaffei CXBottelli ha quindi presentato la gamma di presse soffermandosi in particolare sulla serie CX, un esemplare della quale (CX160 ibrida, con gruppo di iniezione elettrico) era presente nell’area dimostrativa. Questa gamma è stata sottoposta due anni fa ad un restyling che ha migliorato prestazioni e consumi, layout e unità di controllo. Bottelli ha quindi illustrato il programma BluePower per l’efficienza energetica, dal motore asincrono a velocità variabile Vario Drive per ottimizzare la portata delle pompe a “eco button”, un tasto che ottimizza aumaticamente le prestazioni energetiche del processo, attraverso il controllo di alcune rampe interne, fino ad arrivare al controllo adattativo APC (Adaptive Process Control), in grado di compensare istantaneamente le variazioni del processo di stampaggio. [...]

 

Leggi l'articolo completo pubblicato su polimerica.it.