SCELTE TECNICHE E PROGETTUALI PER LA CENTRALITÀ DEL RICICLO

20/07/2016
MacPlas

Wide header per press review

Oggigiorno, qualsiasi prodotto industriale viene progettato in funzione del recupero e del riciclo del maggior numero di componenti. Per questo motivo, nel settore delle materie plastiche, hanno conquistato un ruolo di primo piano i granulatori, nati espressamente per recuperare e rendere riutilizzabili gli scarti di lavorazione. in questo ambito fa ora il suo esordio l’innovativa gamma di granulatori Piovan.

“Quest’anno Piovan rilancia la propria gamma di granulatori e la rilancia in grande stile”. Così il direttore marketing Giorgio Santella ha aperto la sua presentazione all’ultima edizione del Seminario dell’Innovazione Tecnologica (SIT), tenutasi dal 12 al 14 aprile presso il quartier generale di Piovan a Santa Maria di Sala, Venezia. “Pochissimi sanno che le prime macchine prodotte da Piovan nel 1963 sono state proprio granulatori”, prosegue Santella. “Il primo esemplare della serie è tuttora esposto all’ingresso della sede di Santa Maria di Sala, realizzato per un’azienda della famiglia Piovan che produceva flaconi tramite estrusione-soffiaggio: un processo che genera elevate quantità di scarto. Per metterlo a punto, il fondatore Costante Piovan aveva modificato dei veri e propri mulini per la farina. Ecco perché, ancora oggi, molti trasformatori del settore materie plastiche usano il termine “mulino” al posto del più corretto “granulatore”. Naturalmente i granulatori Piovan si sono evoluti notevolmente rispetto a quei tempi e, in genere, l’azienda ha sempre prodotto modelli per bordo pressa. Negli ultimi anni, però, l’utilizzo e le richieste di granulatori sono aumentati considerevolmente e recupero e riciclo sono ormai argomenti di tutti i giorni. Pertanto, al termine di un programma di sviluppo che è durato qualche anno, Piovan ha lanciato in anteprima alla fiera Fakuma 2015 e poi messo in produzione, da gennaio 2016, una nuovissima e più completa serie di granulatori”.

Il costruttore ha elaborato un piano di riorganizzazione della propria gamma di prodotti in modo da entrare con più decisione nel mercato con macchine di alto livello e funzionali alla centralità del riciclo nell’industria delle materie plastiche. Dal settore del packaging a quello medicale, da quello automobilistico a quello dell’elettronica, ovunque ci sia plastica si fa riciclo e sono necessari granulatori sempre più efficienti e affidabili.

Leggi l'articolo completo pubblicato su MacPlas.