IL GRUPPO PIOVAN ALLA K2016: CRESCITA, INVESTIMENTI, NOVITÀ DI PRODOTTO E INDUSTRIA 4.0

12/10/2016
TecnoEdizioni

Wide header per press review

Nel corso degli ultimi anni il gruppo Piovan è stato protagonista di un’importante sviluppo a livello strutturale e produttivo, conseguito attraverso investimenti mirati alla crescita organica e ad un piano di acquisizioni. Nel 2015 ha raggiunto un fatturato complessivo di 195 milioni di Euro, con un incremento superiore al 25% rispetto all’anno precedente. La crescita è stata omogenea in tutte le aree geografiche: Europa, Asia, Africa e Americhe. Per il 2016 l’obiettivo è consolidare i risultati raggiunti, sviluppare la presenza nei mercati emergenti e superare i 200 milioni di Euro. Con questo assetto positivo e con i marchi Piovan, Una-Dyn, Fdm, Penta ed Aquatech, il gruppo Piovan si presenta alla K2016, dove allo stand 9C59 ogni società presenterà le innovazioni più significative.

Per quanto riguarda le tecnologie Piovan, sarà esposto un sistema di trasporto e dosaggio in funzione, progettato con la centralina automatica Easylink, i ricevitori PureFlo e i dosatori Quantum in una speciale configurazione, insieme agli ultimi sviluppi dei deumidificatori della serie Genesys e Modula, esposti in versione mono e multitramoggia. Si tratta dell’evoluzione di prodotti largamente utilizzati dai trasformatori dei settori del packaging, dell’automotive, del medicale e dello stampaggio tecnico.

Novità di primo piano è il Winfactory 4.0, il software di supervisione Piovan per la fabbrica digitale che sarà lanciato in anteprima assoluta alla fiera di Düsseldorf. Si tratta di un nuovo applicativo già pronto per “Industrie 4.0”, l’insieme di protocolli e tecnologie in via di implementazione che costituisce il nucleo della quarta rivoluzione industriale: la manifattura digitale.

Leggi l'articolo completo pubblicato sul sito web di TecnoEdizioni.