FDM, SOCIETÀ DEL GRUPPO PIOVAN, INAUGURA IL NUOVO STABILIMENTO

01/07/2015
Troisdorf - GERMANIA

FDM, società tedesca del gruppo Piovan, specializzata in soluzioni per la trasformazione dei materiali plastici mediante processo di estrusione, ha completato l’ambizioso progetto del nuovo stabilimento produttivo, costruito a Troisdorf

Wide fdm new plant in troisdorf

FDM, società tedesca del gruppo Piovan, specializzata in soluzioni per la trasformazione dei materiali plastici mediante processo di estrusione, ha completato l’ambizioso progetto del nuovo stabilimento produttivo, costruito a Troisdorf – nella regione del Nord-Reno Westfalia– all’interno del parco industriale noto come “ Airport Gewerbepark Junkersring”.

Il nuovo sito produttivo di 1.900 mq, il doppio del precedente stabilimento di Koenigswinter, è operativo a partire dal primo Luglio 2015, con possibilità di un ulteriore ampliamento in futuro, dal momento che sorge su una superficie di 6.000mq. Trasferendosi in questa nuova e tecnologicamente avanzata fabbrica, FDM compie un passo in avanti nel suo processo di miglioramento della propria capacità produttiva e dei propri servizi di engineering. Questo investimento dimostra il dinamismo di un’azienda che decide strategicamente d’investire in persone, strumenti e attrezzature per offrire al proprio mercato di riferimento sistemi di alimentazione per pellet, materiali riciclati e polveri, soluzioni di dosaggio gravimetrico e sistemi completi per il trattamento del PVC, il riciclaggio ed i compound ad alto valore aggiunto.

Guido Faust, direttore generale di FDM, ha così commentato: “La costruzione di questo nuovo sito produttivo è la conseguenza di due aspetti fondamentali nella nostra strategia di crescita: il fermo e costante impegno nel soddisfare le esigenze dei clienti e la centralità delle persone che lavorano con noi. Questo nuovo impianto è anche il risultato dei nostri sforzi di ottimizzazione del processo produttivo che viene ora trasferito in una fabbrica moderna con performance più elevate, in modo da garantire una maggiore produttività, efficienza e sostenibilità. La nuova fabbrica, inoltre, progettata secondo criteri ecosostenibili, garantirà un migliore ambiente di lavoro ai nostri collaboratori”.